Episode image

Presagi e oracoli - Musar Sh’lomenu: il castigo di uno per la salvezza del Mondo - prima puntata

Μεγάληι τῆι φωνῆι - megalē tē phonē

Episode   ·  1 Play

Episode   ·  1 Play  ·  11:44  ·  Apr 1, 2021

About

Isaia 52:13-53:12, ed. CEI-UELCI, 2008, Fondazione di Religione Santi Francesco d'Assisi e Caterina di SienaCon la puntata di oggi, diamo inizio ad un ciclo incentrato sul tema degli oracoli e dei presagi. Quanto essi sono stati determinanti nell'antichità, quanto hanno influito sulle azioni degli uomini? Sono gli interrogativi a cui cercheremo di dare risposta prendendo in esame diversi testi, appartenenti a popoli e culture differenti.Oggi ci accostiamo alla comunità ebraica, non esente da queste profezie, definite "bibliche": sono predizioni spiccatamente morali, che invitano a riflettere sulla propria condotta, a pentirsi dei propri peccati, che promettono ricompense spirituali. Ma soprattutto, la voce dei profeti annuncia la venuta di un Messia, un uomo mandato da Dio per salvare gli uomini.E proprio riguardo a ciò, ci avviciniamo al popolo giudaico leggendo un passo tratto dal libro di Isaia, nell'Antico Testamento, celebre con il nome di "Quarto canto del servo di Dio" (cap. 53):è una figura misteriosa, quella delineata dal profeta, che ci parla di un uomo destinato a soffrire a causa delle iniquità delle nazioni, che verrà immolato per espiare le colpe dell'umanità, e tramite il suo sacrificio renderà la salvezza a tutte le genti.Identificare chi sia questo servo non è affatto semplice, numerose e divergenti sono le ipotesi in merito. Ma ciò che è innegabile, è che questo passo rappresenta un momento determinante nel cammino di fede del popolo di Dio.Scritto e letto da Silvia Mangiatordi, studentessa triennale di Lettere Classiche presso Sapienza - Università di Roma. Per chiunque voglia contattarci per consigli, richieste e osservazioni, scrivete con l'oggetto 'podcast' ad associazioneglaucopis@gmail.com

11m 44s  ·  Apr 1, 2021

© 2021 Spreaker (OG)